Visualizzazione post con etichetta Info. Mostra tutti i post
Visualizzazione post con etichetta Info. Mostra tutti i post

mercoledì 7 agosto 2019

LA VOCE rooseveltiana N° 11 di Mercoledì, 07 Agosto 2019


La Voce Rooseveltiana


D(i)RITTI VERSO LA LIBERTÀ DAL BISOGNO
 
Siamo una comunità di cittadini che sognano il Rinascimento democratico
di cui la società ha bisogno




Editoriale
 
E IL GOVERNO-ZERO ORA SI PIEGA ANCHE SUL TAV

di Giorgio Cattaneo



Editoriale 11

Anticamente, la Lega era NoTav. Poi, la folgorante conversione sulla via di Lione. Niente, però, in confronto al miracolo dei 5 Stelle: il loro strano premier annuncia di colpo che l'Italia deve arrendersi "all'Europa", rassegnandosi al surreale tunnel miliardario, mentre Luigi Di Maio cade dalle nuvole, poverino. Di più: annuncia un'eroica resistenza contro il Leviatano affaristico. Scordandosi di essere incidentalmente al governo, ora gli impavidi pentastellati "combatteranno" in Parlamento, dove sanno già che il voto è scontato, a favore della Grande Opera Inutile.


 
LEGGI TUTTO


TragiComix
di Mirko Bonini

TragiComix by Mirko Bonini 11
 



Secondo Noi
   
GM MAGALDI: POSSIBILE CHE UN CARABINIERE DEBBA MORIRE PER LA DROGA CHE ANCORA NON SI VUOLE LEGALIZZARE?

Addolora che un carabiniere possa essere ucciso, mentre compie il suo dovere, per una questione legata allo spaccio di droga: Gioele Magaldi commenta così la tragica morte del vicebrigadiere Mario Cerciello Rega, accoltellato nel cuore della movida romana. In Italia si fanno crociate come quella di Salvini contro la cannabis terapeurica, aggiunge il presidente del Movimento Roosevelt, come se la droga non circolasse liberamente in tutte le piazze: se fosse distribuita in farmacia, certo non costerebbe più la vita ai carabinieri come Cerciello.
(Intervento su YouTube).
RENZI: MARTE FERITO FA SANGUINARE LA DEMOCRAZIA, SE IN POLITICA VINCE IL MASCHIO CHE NON SA ESSERE UOMO

Un uomo vero, degno di questo nome, non farebbe sceneggiate isteriche, di fronte a un avversario politico che la pensa diversamente. Così Eleonora Renzi commenta la "cacciata" di Marco Moiso dall'assemblea londinese di Vortex Londinium (CasaPound) dove il vicepresidente del Movimento Roosevelt, iscritto all'Anpi, si era presentato per denunciare la stessa Anpi, che ha impedito ai giovani della destra sociale di presentare in una sede universitaria il libro "Io sono Matteo Salvini", edito da Altaforte.
(Intervento sul blog MR).
ER
MM MOISO ALL'ANPI: VI COMPORTATE COME CASAPOUND SILENZIANDO GLI AVVERSARI, E COSÌ TRADITE LE RESISTENZA
 
Durissima lettera aperta di Marco Moiso alla presidente dell'Anpi, Carla Nespolo, dopo che l'associazione partigiani ha precluso a CasaPound la possibilità di presentare alla London Metropolitan University il libro di Chiara Giannini "Io sono Matteo Salvini" edito da Altaforte, casa editrice già messa al bando al Salone del Libro di Torino. La tesi di Moiso: imporre il bavaglio agli avversari significa comportarsi da fascisti, senza vedere che il fascismo – quello vero – oggi è incarnato dall'euro-finanza che confisca la democrazia.
(Intervento sul blog MR, ripreso da Libreidee).
MONTEFIORI: IMPOSSIBILE VIVERE SANI IN UN MONDO MALATO, LO DIMOSTRA ANCHE L'EPIGENETICA

Salute è prevenzione, quindi anche politica, perché restare sani in un mondo avvelenato è praticamente un ossimoro. Lo dimostra l'epigenetica, recentissima branca scientifica che, fra l'altro, certifica la stretta correlazione che lega l'organismo all'ambiente. Ne parla Davide Montefiori, in un interessante colloquio con la dottoressa Oliva Valle, specializzata proprio in epigenetica: la nuova medicina studia la trasmissione dei caratteri ereditabili che modificano l'espressione genica, non legati alla sequenza del Dna.
(Intervento sul blog MR).
DM
DRS DE RINALDIS SAPONARO: ILLUSORIO PRETENDERE CHE IL POTERE FINANZIARIO NEOLIBERISTA POSSA RIFORMARE SE STESSO

Il fanatismo monetario non ci porterà fuori dal tunnel: dobbiamo rifiutarci di essere pre-keynesiani e invertire il trend, cioè restituire all'economia reale il primato che merita puntando sulla domanda interna. Lo sostiene Francesco De Rinaldis Saponaro, analizzando l'infelice esito nel tentativo gialloverde, mortificato nel suo tentativo di espandere la spesa produttiva. Una certezza: è illusorio chiedere al potere neoliberista di riformare se stesso.
(Intervento sul blog MR).
CATTANEO: PRONI AL RIGORE UE, I GRILLINI HANNO PRESO IN GIRO GLI ITALIANI, IN PRIMIS I LORO ELETTORI

Dicevano di voler "aprire il Parlamento come una scatoletta di tonno", e invece eccoli: sottomessi all'asse franco-tedesco e pronti a votare per Ursula von der Leyen, insieme al Pd e a Berlusconi, pur di tentare di essere utili al superpotere ordoliberista che fingevano di voler contrastare. Da Giorgio Cattaneo, un'analisi sulla parabola del Movimento 5 Stelle all'indomani dell'elezione della nuova presidente della Commissione Ue.
(Intervento sul blog MR, ripreso da Libreidee).
GC
GM MAGALDI: MA QUALE RUSSIAGATE-LEGA, RISCHIA SOLO L'ENI. E A PUTIN CONVIENE, QUESTA UE ORRENDA

Il caso Russiagate che colpisce la Lega in realtà è una polpetta avvelenata per l'Eni, l'unico soggetto capace di fare un po' di politica estera per l'Italia. Ha le idee chiare, Gioele Magaldi, sullo scandaletto (mediatico) contro Salvini. Perché mai il Cremlino avrebbe promesso fondi neri ai leghisti, in chiave anti-Bruxelles? Secondo il presidente del Movimento Roosevelt, a Putin conviene che l'Ue resti così com'è, cioè non democratica, autoritaria e invisa ai cittadini europei.
(Intervento su YouTube, ripreso dal blog MR e da Libreidee). 
ALICE: L'INFERNO NEOLIBERISTA TRASFORMA LA SINISTRA IN DESTRA, MENTRE IL VERO PROGRESSISTA È TRUMP

L'inferno neoliberista ribalta il senso delle cose, e in questo caos universale la sinistra è in preda al naufragio. Lo scrive Roberto Alice parlando di migranti dopo il caso Sea Watch. Storia: l'internazionale socialista nacque per evitare che i capitalisti "importassero" lavoratori più facilmente sfruttabili. A proteggere gli operai americani oggi è Trump: da quando ha bloccato l'import selvaggio di "schiavi", gli stipendi medi stanno aumentando. Destra e sinistra? Meglio chiamarle coi nomi di oggi: ordoliberisti contro progressisti.
(Intervento sul blog MR
).
RA
Marco Moiso MOISO: IL SOVRANISMO FA IL GIOCO DEL NEMICO, CONTRO I MISSILI NON SI POSSONO USARE ARCO E FRECCE

Se vogliamo combattere il neoliberismo e la supremazia della finanza sulla politica su scala globale, non possiamo combattere con arco e frecce chi usa i missili balistici. Per Marco Moiso, vicepresidente del Movimento Roosevelt, le istituzioni sovranazionali oligarchiche si contrastano solo facendo un salto di qualità e lottando per una globalizzazione alternativa e democratica, sapendo che l'Unione Europea che abbiamo visto finora non è l'unica possible, e che in ogni caso il riflesso nazional-sovranista è perdente in partenza.
(Intervento sul blog MR)
 
MAGALDI: LA QUARTA DI VIA DUGIN, CAPOLAVORO DELLA MASSONERIA REAZIONARIA IN CUI MILITA PUTIN

Possibile che si abbocchi sempre all'amo? Gioele Magaldi smonta la Quarta Via del filosofo Alexander Dugin, ideologo del tradizionalismo caro al Putin che, sul Financial Times, dichiara tramontato il liberalismo democratico. Bella forza: democratica al 100%, la Russia non lo è stata mai. Per il presidente del Movimento Roosevelt, l'operazione-Dugin (condotta anche in Italia) è un raffinato depistaggio: dietro all'ideologo del Cremlino, infatti, si possono leggere le trame massoniche reazionarie su cui si fonda l'attuale globalizzazione, ostile ai diritti sociali, che ha svuotato le nostre democrazie imponendo il potere unico della finanza usata come clava da un ristretto manipolo mondiale di oligarchi, inclusi quelli russi.
(Intervento su YouTube, ripreso dal blog MR e da Libreidee).
GM
NG GALLONI: MONETA ILLIMITATA PER LORO E SCARSA PER NOI, COSÌ LA FINANZA DECRETA IL NOSTRO DECLINO

Da mezzo secolo, grazie alla tecnologia industriale, ci siamo liberati della scarsità materiale di beni, eppure ci stiamo impoverendo. Motivo? Uno: la scarsità (del tutto artificiale) della moneta, prodotta dalle banche tramite l'emissione del credito. Dice l'economista Nino Galloni, vicepresidente del Movimento Roosevelt: se valessero anche per noi le regole di cui beneficia la grande finanza, rifornita in modo illimitato e a costo zero di moneta elettronica, virtuale, saremmo finalmente liberi dal ricatto perpetuo del debito che deprime l'economia, contrae i consumi e rimpicciolisce il futuro di milioni di cittadini.
(Intervento su ByoBlu, ripreso da Libreidee).
MAGALDI: DOPO IL BILDERBERG, RENZI BUSSA (INUTILMENTE) ALLA SUPERLOGGIA MAAT, QUELLA DI OBAMA

Dopo la passerella del Bilderberg, Matteo Renzi prova a bussare alla superloggia Maat, quella di Obama, oggi un po' appannata. L'ex premier sta cercando in tutti i modi di entrare da qualche porta, magari anche da qualche entrata di servizio, come appunto il Bilderberg. Gioele Magaldi però continua a pensare che – oggi più che mai – non vi sia alcun interesse, da parte di nessun gruppo massonico, ad ammettere Renzi, la cui stella è chiaramente in declino, benché qualcuno possa ancora ritenerlo una pedina, certo subalterna.
(Intervento su YouTube, ripreso da Libreidee).
Gioele Magaldi
 

 
SEGUICI SUL NOSTRO BLOG

 



MR News
 
MR News
 

PERSONE NON NUMERI: IL NUOVO PROGRAMMA MESSO A PUNTO DAL MR

Esseri umani, non matematica: è improntato alla rivoluzione post-keynesiana il nuovo programma che si è dato il Movimento Roosevelt, entità meta-partitica sorta nel 2015 con l'intento di scuotere la politica italiana in modo trasversale, stimolando partiti e movimenti a recuperare la perduta sovranità democratica. Il nuovo programma rooseveltiano esplora tutti i punti-chiave dell'agenda politica (economia, ambiente, esteri, giustizia, salute, istruzione, media, cultura) aggiornando così la sua piattaforma operativa.

(Il programma è pubblicato integralmente sul blog MR).




MOISO A LONDRA
CACCIATO DA CASAPOUND
IN POLEMICA CON L'ANPI

Bavaglio a Marco Moiso, che voleva difendere la libertà di espressione di Vortex Londinium (Casa Pound), messa al bando dall'Anpi persino nella capitale inglese. Il 25 luglio, all'editrice Altaforte è stato impedito di presentare alla London Metropolitan University il libro di Chiara Giannini "Io sono Matteo Salvini". Intervenendo all'assemblea della nuova destra su invito della Lega, il vicepresidente del Movimento Roosevelt – pur schieratosi a favore del pluralismo e contro ogni censura – è stato interrotto e allontanato dalla sala, dopo aver chiarito di essere lui stesso iscritto all'Anpi (alla quale peraltro ha rivolto una severa lettera aperta, contestandone la mancanza di democraticità).




MR PIEMONTE:
MAGGIORE IMPEGNO
SUL TERRITORIO 


Un'agenda concentrata innanzitutto sulle problematiche dell'ambito regionale: questo l'impegno scaturito il 12 luglio al termine della riunione piemontese del Movimento Roosevelt, coordinata da Daniele Gervasoni e Roberto Alice. A partire dall'autunno, il gruppo si ripropone di mettere in cantiere iniziative rilevanti per sottolineare la necessità di rilanciare l'economia del Piemonte.

MR PUGLIA:
UN BLOG REGIONALE
PER FARSI SENTIRE


C'è anche un blog regionale, nei programmi del gruppo pugliese del Movimento Roosevelt. Obiettivo: comunicare meglio le proprie proposte, aprendo un dialogo a distanza coi cittadini e le istituzioni della Puglia. Lo si è stabilito nel corso della riunione del 5 luglio a Taranto, coordinata da Michele Ciccaroni e Vito Nuzzi con i rooseveltiani pugliesi. In cantiere, iniziative di peso locale per caratterizzare territorialmente l'azione del gruppo. 

MR UMBRIA:
UN'AGENDA
PER LA REGIONE


Trasporto regionale, agricoltura, turismo, sanità e infrastrutture. Questi i temi affrontati il 26 giugno a Ponte Felcino (Perugia) dal gruppo regionale umbro del Movimento Roosevelt, coordinato da Simone Casagrande. Obiettivo: aprire un vero dibattito democratico, per sviluppare nuove idee a disposizione dell'Umbria, in vista delle prossime elezioni regionali.

MR LOMBARDIA:
CARPEORO INAUGURA
IL NUOVO CORSO


Un nuovo approccio al territorio, per consentire al Movimento Roosevelt di incidere ancor meglio nella realtà locale della Lombardia: è l'impegno assunto il 21 giugno dal nuovo commissario straordinario, Gianfranco Carpeoro, affiancato da Gilberto Fumagalli. I due guidano un team collaudato di dirigenti e soci selezionati in virtù di precise competenze. Il "modello Lombardia" potrebbe fare da battistrada per rilanciare il Movimento Roosevelt in tutti i territori italiani, anche attraverso un dialogo costante con le istituzioni locali.

Agenda MR

 

21 settembre
ASSEMBLEA GENERALE MR
(ROMA - h 9 am)
 
La presidenza del Movimento Roosevelt ha fissato per sabato 21 settembre, all'Istituto Sant'Orsola di via Livorno 50 a Roma, alle ore 9.00 – la prossima assemblea generale del movimento. L'ordine del giorno, in via di definizione, potrebbe proporre tra gli altri temi la rielezione del presidente (carica attualmente rivestita da Gioele Magaldi) e le possibili migliorie da apportare allo statuto MR, migliorando la sua funzionalità.

 



 
   



 
Movimento Roosevelt / Democrazia contro oligarchia
 
Il mondo non è mai stato così ricco, eppure la società è colpita da diseguaglianze inaudite:
senza giustizia sociale non si possono garantire né diritti né pari opportunità.
Grazie all'opposizione artificiosa tra destra e sinistra, l'élite neoliberista ha potuto privatizzare il mondo, minando, dagli anni '70, il futuro delle istituzioni democratiche.
Oggi la vera contrapposizione politica non è più tra destra e sinistra, ma tra democrazia e oligarchia. 
Il Movimento Roosevelt è un soggetto politico meta-partitico ispirato da Gioele Magaldi
e istituito da 500 soci fondatori a Perugia  il 21 marzo del 2015.
Il nostro movimento è impegnato a smascherare la pretesa scientificità economicistica
del rigore nei bilanci pubblici, contribuendo al risveglio democratico della politica italiana, europea e mondiale.
Dobbiamo utilizzare indicatori economici che siano accurati nel misurare il benessere della collettività e ricominciare a costruire ricchezza con le politiche economiche proprie del modello post-keynesiano,
fondato sull'investimento pubblico strategico per rilanciare il settore privato.
Si tratta di una sfida culturale per la quale il Movimento Roosevelt si rivolge a tutte le persone di animo sinceramente progressista, disposte a contribuire a far crescere una nuova consapevolezza.
Per ridiventare cittadini e smettere di essere "sudditi" di anonimi tecnocrati, al servizio di potentati economici privatistici, abbiamo bisogno della consapevolezza, del supporto e dell'impegno del popolo.
L'orizzonte per il quale lavoriamo è squisitamente democratico: vogliamo restituire alla collettività
un futuro prospero e degno di essere vissuto appieno.


 
Facebook

YouTube

Blog


   
  LA VOCE Rooseveltiana
Redazione newsletter (Giorgio Cattaneo): newsletter@movimentoroosevelt.com
Segreteria generale (Patrizia Scanu): segreteria.generale@movimentoroosevelt.com
-
Copyright © 2018 Movimento Roosevelt, Tutti i diritti riservati.

Movimento Roosevelt
Sede legale: Via Luigi Rizzo, 87
06128 Perugia
C.F. 94155630547
www.movimentoroosevelt.com
Per informazioni e contatti: info@movimentoroosevelt.com

lunedì 29 luglio 2019

Voce delle Voci - La newsletter di lunedì 29 luglio

Schermata 2019-07-29 alle 17.51.56.png
LA NEWSLETTER DI LUNEDI' 29 LUGLIO


LE NEWS
DI FRANCESCO MANTOVANI

DONA ORA E FAI VIVERE LA VOCE!
Schermata 2019-07-29 alle 18.14.08.png
Schermata 2019-07-29 alle 18.16.19.png