mercoledì 8 dicembre 2021

Il dottor Fauci ammette che i vaccini non hanno funzionato come pubblicizzato e che oggi i vaccinati sono in pericolo

Dovrebbe essere chiaro ormai che la pandemia non finirà finché il dottor Fauci non sarà rimosso e sostituito.

Riprendiamo questo pezzo, breve ma molto esplicito dal Gateway Pundit, sito a noi molto caro.

Il livello di ipocrisia a cui le istituzioni sono arrivate attraverso i loro portavoce è così alto che se non ci fossimo dentro fino al collo, potremmo definire ciò che stiamo vivendo una finzione tragicomica degna del grande Pirandello.

Ma purtroppo siamo di fronte a un meccanismo perverso che si attorciglia sempre di più come una tenia all’interno dei gangli di una società che ora si trova un bivio. Perché si trova a un bivio?

Perché deve decidere. Decidere se vuole vivere in una distopia, in un mondo distorto fatto di siringhe ed effetti collaterali, di ospedali dove non si viene curati e dove l’apparato giuridico finge che tutto vada bene e sentenzia a seconda di quanto dicono i media. Media che hanno sostituito il parlamento e l’iter legislativo.

Oppure deve reagire. Anzi agire. Agire e ritornare a un comune buon senso che è tipico delle società sane e dei sistemi funzionanti.

Perché i padroni del discorso hanno ragione su una cosa: non si tornerà più indietro.

Siamo pronti a lasciare il vecchio mondo per entrare nel nuovo?

Dietro di noi c’è solo terra bruciata. Che facciamo?

martedì 7 dicembre 2021

L’ASSALTO A TIM / COSA SI MUOVE DENTRO E DIETRO AL COLOSSO AMERICANO ‘KKR’?


Cosa ci sarà mai dentro lo scrigno griffato KKR, il colosso statunitense che vuol fare un sol boccone – anche se in via del tutto amichevole, come ha subito precisato al momento della sua offerta d’acquisto – della nostra ammiraglia delle telecomunicazioni, TIM?

Pochi se lo sono chiesto, riducendo il tutto ad un’offerta quasi di prassi per una big del firmamento societario a stelle e strisce.

Ma vediamo di capirci qualcosa. E partiamo dal variegato azionariato di KKR, dall’elenco dei soci eccellenti.

In pole position, tra gli ‘investitori istituzionali’, troviamo i due giganti della finanza americana e internazionale.

 

I DUE GIGANTI MONDIALI DEI “FONDI

Si tratta di ‘BlackRock’ e ‘Vanguard’, che detengono, rispettivamente, il 5,76 e il 5,62 per cento delle azioni KKR.

Seguono a ruota ‘Capital International Investors’ (4,65 per cento), ‘ValueAct Holdings’(4,11 per cento), ‘Principal Financial Group’ (3,79 per cento).

Vanguard e BlackRoch, poi, fanno capolino, da protagonisti, anche in qualità di ‘investitori fondi comuni’.

lunedì 6 dicembre 2021

L’ex vicepresidente e capo scientifico di Pfizer, dr. M. Yeadon: “Il lancio del vaccino COVID-19 è un tentativo di depopolamento di massa”


Mike Yeadon ha davvero fatto tale affermazione choc, non c’è ombra di dubbio, è fattuale, come certificato dai censori assolutamente più nemici anche solo delle più astratte critiche alla narrativa vaccinale. Più precisamente il dr. Yeadon ha affermato quanto segue (tutto certificato e verificato da terzi, vedasi sotto):

Michael Yeadon, a former employee of Pfizer, said that the government rollout of the COVID-19 vaccine is an attempt at “mass depopulation” with booster recipients expected to die within two years.”

Michael Yeadon, un ex dipendente della Pfizer, ha detto che il lancio governativo del vaccino COVID-19 è un tentativo di “depopolamento di massa” con i destinatari del richiamo che dovrebbero morire entro due anni.

Dunque, i fatti sono come sopra, by dr. Yeadon, ex capo scientifico di Pfizer ed ex vice presidente.

domenica 5 dicembre 2021

Byoblu Newsletter 28 novembre 2021: SIAM PRONTI ALLA MORTE



Logo

SIAM PRONTI ALLA MORTE

Tutto quello che siamo riusciti a fare in soli due mesi, grazie a voi, e quello che potremmo ancora fare, ma solo insieme a voi.

Mille post, cento interviste, 500 articoli, oltre 100 reportage da tutte le piazze, 111 edizioni del TG, centinaia di puntate con i pensatori più illuminati e coraggiosi del nostro tempo, da Ermanno Bencivenga, con il suo "Spazio di Libertà", a Diego Fusaro, con il suo "Pensare Altrimenti", passando per Fulgio Grimaldi con "Mondocane" e "O Green o Verde", senza contare "Grandangolo Pangea" ogni venerdì del grande Manlio Dinucci, e poi le dirette come quella di Robert Kennedy a Milano, o del processo di Assange a Londra, o della settimana intera a Trieste a seguire i portuali, o di Firenze dove nessuna televisione voleva andare, a seguire la vicequestore Schilirò, i convegni come l'International Covid Summit, Sapiens 3, il convegno di Bolzano "Autopsie sui morti post vaccino", le inchieste come "Papa e Antipapa" ormai avviata alla cinquantesima puntata, ma anche i film censurati da tutti, come Corona Film (a proposito: in replica a grande richiesta stasera, sul canale 262 del digitale terrestre), o "Io sono", e a breve cinque imperdibili appuntamenti con altrettanti film che fanno riflettere, carichi di significato e di spessore, presentati dal grande filosofo Ermanno Bencivenga, quella televisione che non si usa più da decenni. E poi ancora Massimo Cacciari, Paolo Becchi, le interviste ai danneggiati da vaccino…

Tutto questo in SOLI DUE MESI, e Dio solo sa cos'altro perché la mia testa ha un limite e neanche io riesco più a stare dietro a Byoblu, la Tv dei cittadini. So solo che noi e voi oggi abbiamo una televisione, che cresce ogni giorno, che in pochi mesi di vita ha guadagnato la fiducia di milioni di italiani mentre le redazioni dei TG tradizionali chiudevano per mancanza di ascolti, e che se continuerà così, a lavorare bene, l'anno prossimo farà il salto e passerà in serie A. E a quel punto voglio proprio vedere cosa si inventeranno per fermare la voce del popolo e continuare con il soliuto teatrino dei salotti televisivi.

Siamo arrivati fino a qui solo ed esclusivamente grazie a voi. Stringetevi la mano, abbracciatevi o fatevi solo dei grandi sorrisi se siete timidi, ma l'Italia è quel Paese dove i cittadini si pagano una televisione di tasca loro perché quelle grandi li hanno stufati. La gente mi incontra per strada, mi ferma, mi dice che a casa loro sono sintonizzati sul 262 e che hanno buttato il telecomando. È tutta brava gente, mi raccontano le storie, le testimonianze che ricevono ogni giorno dagli amici, dai loro stessi cari. E sono storie completamente diverse da quelle che si sentono sui giornaloni e sulle grandi televisioni, sono storie cancellate, che noi invece trasmetteremo fino alla fine, fino a quando non ci chiuderanno. Ma se lo faranno, allora devono essere pronti ad affrontarne ogni conseguenza.

Noi siamo stati di parola: non prendiamo i fondi del Governo per distribuire le veline sul Covid, non chiediamo soldi all'Europa, non facciamo pubblicità alle grandi multinazionali, ma alle piccole medie imprese italiane e alla brava gente, non siamo legati a nessun partito, non prendiamo un centesimo dalle grosse ONG finanziate dai filantropi multimiliardari. Cerchiamo di fare da soli, di restare indipendenti da tutto e da tutti, tranne che da voi, che ogni mese ci mandate avanti con la generosità che contraddistingue questo grande popolo e con la consapevolezza che siamo l'ultima speranza prima dell'abolizione dell'Articolo 21, cosa che su LA7 Mario Monti ha appena chiesto neppure troppo velatamente.

Non ve lo diciamo neanche quello che stiamo passando, i problemi con le banche, le redazioni delle testate di sistema che vanno a cercare tutti i nostri ex collaboratori per strappare loro qualcosa, qualunque cosa con la quale costruire articoli o reportage diffamatori (sì, cara FanPage, lo sappiamo, o credevate che non ce lo sarebbero venuti a dire?), i soldi spesi in avvocati… Sono cose che sopportiamo noi, ogni giorno, consapevoli di avere dichiarato guerra al monopolio dell'informazione. A voi chiediamo solo di sostenerci economicamente e di aiutarci a diffondere il sito e il canale televisivo. Abbiamo sempre un orizzonte davanti a noi di un mese di vita. Se non arrivano più soldi, chiudiamo. In fondo, è così che dovrebbe essere per tutti: o fai un buon lavoro e la gente ti sostiene, o te ne vai a casa. Nessuna testata dovrebbe rimanere aperta contro la volontà dei suoi stessi lettori, grazie ai sussidi pubblici di uno Stato che poi ti presenta il conto.

Non cè bisogno che io aggiunga altro. Quello che facciamo parla da solo. Le diffamazioni continue che riceviamo non hanno bisogno di nessun disegnino. Lo sappiamo noi e lo sapete voi cosa bisogna fare adesso.

Questo mese siamo sotto. Siamo a poco più di settantamila euro e ne servono almeno il doppio. Se credete che ne valga la pena, sostenete la vostra televisione. Se no fa niente: "Siam pronti alla morte", come dice il nostro inno nazionale, descrivendo lo stato d'animo che qualunque buon cittadino dovrebbe avere nell'affrontare il suo destino e le sue convinzioni.

Io, personalmente, ho fatto tante cose inaspettate e irripetibili nella mia vita, e posso essere soddisfatto. Per molti giornali e molte televisioni oggi vale il ritornello di Daniele Silvestri: "Più giù di così non si poteva andare, più in basso di così c'è solo da scavare". Invece per noi vale l'opposto: siamo stati coraggiosi, siamo stati epici, abbiamo guardato il mostro negli occhi e non siamo arretrati di un millimetro. Noi possiamo dunque solo scegliere se fermarci o se continuare a salire. In ogni caso, avremo qualcosa da raccontare ai nostri nipotini. Perché ce li avremo, dei nipotini, potete esserne sicuri: la vita andrà avanti, "troverà il modo", come diceva Ian Malcolm in Jurassic Park. Anche se qualcuno preferirebbe farvi credere che il mondo finirà domani. Ed è per loro, per i posteri, che non possiamo rassegnarci a fare i bravi bambini, tutti in fila per tre.

Se però volete che ci fermiamo qui, allora non fate niente, e grazie di tutto.

Se invece volete che continuiamo a salire, allora ecco come potete sostenerci.

CON BONIFICO

Intestazione: Byoblu Edizioni Srls
Iban: IT53F3609201600249883168619
Bic/Swift: QNTOITM2XXX
Importo: quello che volete/potete voi
Causale: donazione libera per la TV dei Cittadini

CON CARTA O CON PAYPAL

DONA CON CARTA O CON PAYPAL

ACQUISTANDO I PRODOTTI SPECIALBYO

Se non potete fare una donazione, ma ad esempio vi capita di acquistare vitamine o fermenti lattici, allora, senza cambiare le vostre abitudini, comprate le noste vitamine e i nostri fermenti, a marchio Special Byo: avrete la certezza di avere un'altissima qualità e di sostenere nel contempo l'informazione libera. Potete farli ordinare dalla vostra farmacia, oppure acquistarli qui: go.byoblu.com/SpecialByo

Qui troverete il video per capire di cosa si tratta:
ARRIVA "SPECIAL BYO". LA LINEA DI INTEGRATORI NATURALI DI QUALITÀ DI BYOBLU.

Un abbraccio forte a tutti. Siete la nostra forza, e noi siamo la vostra.

Claudio Messora

sabato 4 dicembre 2021

Blog Emanuela Orlandi: Capaldo: “Vaticano era disponibile al ritrovamento del corpo di Emanuela”


Pubblicati nuovi articoli nel Blog di Emanuela Orlandi 

Durante la presentazione del libro "La ragazza scomparsa", il Magistrato che si è occupato del caso di Emanuela Orlandi Giancarlo Capaldo fa una gravissima dichiarazione che lascia aperti a nuovi scenari che l'avvocato Laura Sgrò è intenzionata a percorrere.

Capaldo: "Vaticano era disponibile al ritrovamento del corpo di Emanuela"

venerdì 3 dicembre 2021

Fauci dev’essere licenziato e arrestato


Da quando si è saputo dei suoi crudeli esperimenti sui cani, i crimini del Dr. Anthony Fauci, direttore del National Institute of Allergy and Infectious Diseases (NIAID), una divisione del National Institutes of Health (NIH), stanno nuovamente facendo notizia. È interessante notare che mentre molti fanno spallucce di fronte agli abusi sugli esseri umani, compresi gli anziani, pochi sono disposti a far passare sotto silenzio le torture sui cani.

Nel video in fondo all’articolo, Kim Iversen sostiene che Fauci dovrebbe dimettersi o essere licenziato per le sue ripetute bugie, la discutibile etica della sua ricerca e la cattiva gestione della pandemia.

Molti altri sono intervenuti sulla questione. In un articolo su Substack del 24 ottobre 2021 [1], Leighton Woodhouse sottolinea che “Fauci ha abusato degli animali per 40 anni” e che “le cose che avete visto sui social media sono solo una parte della storia.”

Gli esperimenti con i beagle

In un esperimento che ha scatenato l’ira del pubblico, alcuni beagle erano stati sedati e le loro teste imprigionate in gabbie a rete piene di mosche della sabbia che erano state intenzionalmente tenute a digiuno prima dell’esperimento per aumentarne la voracità.

giovedì 2 dicembre 2021

In Italia mancano ancora le indagini sugli abusi della chiesa


Dopo la Francia, l’Italia dovrebbe avviare una grande inchiesta sugli abusi nella Chiesa cattolica, dicono gli esperti. Ma al momento sembra esserci poco supporto per questo. Come è successo?

Pauline Valkenet 3 novembre 2021, 08:52 – Colpisce la dichiarazione del sacerdote e teologo tedesco Hans Zollner, all’inizio di ottobre. Il tedesco, che consiglia papa Francesco sulla dolorosa e spinosa questione degli abusi sessuali all’interno della Chiesa, è sembrato sollecitare la Conferenza episcopale italiana ad avviare un’indagine approfondita su tali abusi in Italia. Perché Zollner ha dichiarato al quotidiano italiano La Repubblica poco dopo la pubblicazione in Francia di un corposo servizio al riguardo: “Le chiese cattoliche di altri Paesi dovrebbero ora avere lo stesso coraggio della chiesa francese. Spero che anche l’Italia si attivi. L’unico modo è quello della verità e dell’onestà”.

mercoledì 1 dicembre 2021

IL GIAPPONE ABBANDONA LA CAMPAGNA VACCINALE E PASSA ALL’IVERMECTINA. IL COVID SPARISCE IN MENO DI UN MESE


L’assurdità del COVID-19 qui in Italia esiste solo ed esclusivamente perché i nostri governi non sono riusciti a utilizzare il trattamento corretto. Hanno usato i cosiddetti “vaccini” quando il Giappone, (ma anche l’India) ha appena dimostrato, in meno di UN MESE, che l’ivermectina può debellare la malattia.

Mercoledì l’Agenzia per la sanità pubblica svedese ha raccomandato una sospensione temporanea dell’uso del vaccino Moderna COVID-19 tra i giovani adulti, citando preoccupazioni per i rari effetti collaterali al cuore. Ha affermato che la pausa dovrebbe inizialmente essere in vigore fino al 1 dicembre, spiegando di aver ricevuto prove di un aumento del rischio di effetti collaterali come l’infiammazione del muscolo cardiaco (miocardite) e l’infiammazione del pericardio (pericardite). { link a CBS News  ]

martedì 30 novembre 2021

La Cei è l’unica a ignorare la pedofilia. Commissione d’inchiesta inesistente

La piaga degli abusi sessuali sui minori: solo i vescovi italiani non indagano

Quattro giorni fa la Conferenza episcopale portoghese (Cep) ha annunciato la creazione di una commissione nazionale incaricata di indagare su tutti gli episodi di abusi sessuali su minori e adulti vulnerabili commessi all’interno delle strutture diocesane e religiose portoghesi. Si tratta di un passaggio importante che segna una conferma della ricezione dei documenti di Papa Francesco contro la pedofilia.

«Non abbiamo paura di fare tutto questo, al contrario», ha detto il presidente della conferenza, monsignor José Ornelas incontrando un gruppo di giornalisti al termine della assemblea plenaria che ha visto riuniti i vescovi portoghesi. Durante i lavori del summit è stata concordata la creazione della commissione nazionale con l’obiettivo di effettuare uno “studio storico” dei casi di abuso.

lunedì 29 novembre 2021

Se lo stato di emergenza diventa la nuova normalità: i Mandarini e il nuovo assetto costituzionale


Abbiamo scritto del nostro sospetto che lo Stato italiano si stia trasformando, da Repubblica ordinata dalla Costituzione, in qualcosa di diverso. Secondo l’ipotesi che abbiamo formulata, nello Stato perfezionistapaternalistaburocratico del 1814, per di più arbitrario. Oggi vorremmo confrontare tali sospetto e ipotesi con l’opinione espressa da chi ne sa assai più di noi: Cacciari, Irti, Agamben.

* * *

Chi osa affrontare l’argomento è Massimo Cacciari, il quale aveva cominciato a fine luglio attaccando il Green Passcon Giorgio Agamben alla garibaldina:

“è di per sé un fatto gravissimo, le cui conseguenze possono essere drammatiche per la vita democratica … ogni regime dispotico ha sempre operato attraverso pratiche di discriminazione, all’inizio magari contenute e poi dilaganti … tutti sono minacciati da pratiche discriminatorie … il renderlo oggi legge è qualcosa che la coscienza democratica non può accettare e contro cui deve subito reagire”.

Considerazioni sacrosante e che forse i due immaginavano pure di senso comune, cosicché Cacciari si concedeva persino l’interrogazione retorica: “sono idee ed esigenze che non avvertiamo neppure più, tutti a caccia di assicurazioni a prescindere? Se così fosse, brutti tempi davvero”. Invece no, invece il tempo di Draghi è un tempo brutto davvero e le sacrosante considerazioni dei due sono state accolte dalla deprecazione pubblica generale.

domenica 28 novembre 2021

LUC MONTAGNIER / FERMIAMO LA STRAGE, NON VACCINIAMO I BIMBI


Dopo le inoculazioni dei vaccini stiamo assistendo ad un vero picco delle infezioni.

Rischiamo una vera strage se si decide di vaccinare i bambini.

Sono due tra i forti SOS lanciati dallo scienziato francese Luc Montagnier, il premio Nobel 2008 per la scoperta del virus dell’Aids.

Montagnier è da anni in prima fila per chiedere estrema cautela nell’uso dei vaccini tradizionali, facendo leva sul fondamentale ‘principio di precauzione’. I vaccini, a suo parere, devono essere ‘sicuri’ al 101 per cento, mentre troppo spesso il loro uso massiccio, e addirittura l’obbligo vaccinale, rispondono unicamente alle logiche di massimo profitto per le case farmaceutiche.

Ancor più scettico è oggi, il premio Nobel, quando siamo in presenza di vaccini che non hanno avuto nemmeno gli adeguati trials, i test e gli esperimenti che sono stato bloccati dopo appena pochi mesi, invece di completare, come previsto, il loro iter, che avrebbe dovuto portare a dicembre 2023.

Montagnier ha rilasciato una lunga e stimolante intervista ad una emittente francese, ‘Sud Radio’.

Eccone i passaggi più significativi.

Lo scienziato parte dalle origini del virus, che lui stesso, un anno e mezzo fa, individuò con ogni probabilità in una fuoruscita ‘non naturale’ (quindi artificiale) dal laboratorio di Wuhan.

“C’è una grande partecipazione americana, finanziaria e probabilmente anche tecnica, in questo business”. E’ chiara l’allusione ai fondi erogati dal NIAID, l’Istituto presieduto ‘a vita’ da Anthony Fauci, attraverso la società paravento ‘EcoHealth Alliance’, al famigerato laboratorio di Wuhan.

sabato 27 novembre 2021

Il referendum svizzero di fine novembre 2021 contro le restrizioni COVID: un cambio di passo per l’Europa?


Wirfuereuch.ch, un’associazione di poliziotte e poliziotti che raggruppa i cantoni di tutta la Svizzera, dà lezioni di democrazia: si schiera contro le restrizioni anti-COVID di Berna. Il motivo? Di fatto non sono utili se non a schiantare l'economia...

L’associazione svizzera “Noi per Voi“, www.wirfuereuch.chun’associazione di poliziotte e poliziotti che raggruppa i cantoni di tutta la Svizzera, prende posizione in vista della votazione che si terrà il 28 novembre prossimo nella Confederazione Elvetica sulle restrizioni COVID. Di fatto rinnegando gran parte delle posizioni governative a supporto di tali misure limitanti la libertà personale, a detrimento – praticamente certo – dell’economia.

Lamentiamo da parte dei media italofoni una sorta di sordina ai messaggi, forti, che rischiano di arrivare dalla Svizzera a fine mese, da detto referendum popolare. Visto che per la prima volta un popolo si esprimerà ufficialmente su un argomento mai veramente discusso con i votanti, non solo nel Vecchio Continente: l’appropriatezza delle restrizioni COVID. In particolare, in caso di una bocciatura delle proposte di inasprimento delle misure COVID in terra elvetica, tale mozione popolare farà inevitabilmente da spartiacque a livello europeo.

venerdì 26 novembre 2021

COVID / IL REALE NUMERO DEI MORTI DOPO IL VACCINO

Il mistero sul numero dei morti da vaccino.

Secondo alcuni ricercatori statunitensi – in prima fila Steve Kirsch Jessica Rose – negli Usa i casi di decessi in seguito all’inoculazione del vaccino non sono meno di 150 mila. Anche se le cifre ufficiali sono molto inferiori, pari cioè a circa 15 mila casi. Ma tutti gli esperti americani sanno   bene che i dati elaborati dai ‘Centers for Desease Control and Prevention’ (CDC), rilevano e rivelano non più del 10 per cento dei casi, nella migliore delle ipotesi. I ‘pessimisti’, addirittura, parlano di poco più dell’1 per cento.

Ma veniamo a quanto succede nel nostro Paese.

E sentiamo un illuminante parere, quello espresso da Paolo Bellavite, specializzato in ematologia, un diploma di perfezionamento in statistica sanitaria ed epidemiologia medica all’Università di Verona, dove oggi è docente di patologia generale, nonché un master in Biotecnologia alla ‘Cranfield University’, in Inghilterra.

 

Paolo Bellavite

Sostiene Bellavite: “I morti dopo il vaccino finora segnalati in Italia sono 600, quindi 10 per milione di abitanti, circa 2-3 al giorno: ma si tratta di farmacovigilanza ‘spontanea’, vale a dire che si segnalano solo i decessi che si ha tempo e voglia di segnalare. La farmacovigilanza si fonda sulle segnalazioni ‘spontanee’ e non su studi rigorosi basati sui follow-up dei vaccinati. Io e altri abbiamo stimato che di tutti gli eventi gravi che si verificano nei giorni e settimane seguenti l’inoculo, meno di 1 su 100 viene effettivamente segnalato. Questo problema si verifica anche ai vaccini anti-Covid 19, se si pensa solo al fatto che AIFA riferisce di circa 16 eventi avversi gravi ogni 100.000 dosi, mentre gli studi sperimentali per la registrazione, quelli pubblicati, hanno riportato un’incidenza di circa 4.000 reazioni avverse gravi ogni 100.000 dosi”.

“Perché tali discrepanze? Le ragioni sono molteplici, a partire dallo scarso interesse di approfondire l’argomento da cui potrebbero derivare messaggi di allarme per la popolazione. In Europa, dove i sistemi di segnalazione funzionano un po’ meglio (anche se prevalentemente basati sempre sulla spontaneità), si tratta di 25.000 morti finora registrati, quindi 50 decessi per milione di abitanti. Prendendo per buona questa cifra, comunque sottostimata, si avrebbero in Italia 300 decessi ogni 6 milioni di abitanti”.

giovedì 25 novembre 2021

Rete Voltaire: I principali titoli della settimana 25 novembre 2021



Focus
 
 



In breve

 
Respinta la candidatura di Saïf al-Islam Gheddafi
 

 
Francia e Italia alla guida della UE?
 

 
Il Pentagono pronto a intervenire in Etiopia
 

 
Possibile destabilizzazione dell'Ucraina
 

 
Mosca consegna a Beirut foto satellitari dell'esplosione del porto
 

 
L'Iran firma un accordo economico con gli Emirati
 

 
Gli USA vietano agli Emirati di ospitare la marina cinese
 

 
Washington criminalizza i siti internet russi che rivelano i soprusi USA nel mondo
 

 
La Francia possiede un sistema di ricognizione spaziale elettromagnetico
 

 
Gli USA ritengono che i nazisti abbiano contribuito a liberare nazioni
 

 
Yemen: gli Houthi prendono il porto di Hodeida
 

 
L'Iran lancia una campagna contro il celibato e l'aborto
 

 
Erdoğan istituisce l'Organizzazione degli Stati Turchi
 

 
Saif al-Islam Gheddafi e Khalifa Haftar candidati alle elezioni presidenziali libiche
 

 
Congresso di terroristi cinesi a Praga
 

 
Israele accusa lo Hezbollah di ordire uccisioni in Colombia
 
Controversie
 

 
abbonamento    Reclami