giovedì 5 agosto 2021

Pass, “vaccini” e niente cure: se l’Italia resta nella follia

Blinda la supercazzola brematurata, con vaccinazione a sinistra. La signora si sta avvicinando agli ottant’anni, ma finora ha evitato l’inoculo. Lo scorso inverno non ha nemmeno avuto un semplice raffreddore stagionale, grazie all’elevato dosaggio di vitamine e zinco. La dottoressa aveva insistito: davvero, non se la sente di ricevere la dose? Davvero. Al che, la sanitaria dell’Asl ha vuotato il sacco: da due mesi, dopo l’iniezione – ha ammesso – soffre per uno stato di malessere diffuso. Quanto all’anziana paziente, se ha problemi di salute (solo fastidi, nonostante l’età) si rivolge a un altro medico, in forma privata. Quel dottore ha alle spalle decenni di esperienza ospedaliera, e oggi esplora le nuove frontiere della medicina complementare, che limita al minimo la biochimica farmacologica. Dice il dottore: ho appena ricevuto l’ultimatum dall’Ordine dei Medici, per sottopormi all’inoculo. Il che – aggiunge – significa una sola cosa: che non resterò più a lungo nell’albo, perché non vedo alternative alla inevitabile radiazione. Subire quello che ancora chiamano vaccino? Non se ne parla nemmeno: ci tengo, alla salute, quanto alla mia libertà, che è sacra.

Il dottore, naturalmente, cura a domicilio anche l’influenza: quella che nel 2020 è diventata il problema numero uno dell’umanità. Come è riuscita, l’influenza, a compiere la sua storica impresa? Facilissimo: è bastato non curarla, praticamente mai (né a casa, né all’ospedale). FigliuoloCerto il dottore – ancora per poco nell’elenco nazionale dei medici – non si vanta affatto di saperla curare, questa influenza, registrando il 100% delle guarigioni: pur sempre di influenza si tratta, dice, anche se con sintomi particolari, ormai perfettamente trattabili con i farmaci adatti, se prontamente somministrati. Cioè: esattamente quello che anche il governo italiano – che impone ai medici di “vaccinarsi” – continua a non fare: ancora non esiste un protocollo nazionale per mettere il medico di famiglia nelle condizioni di curare efficacemente i pazienti, utilizzando i medicinali opportuni (secondo la prassi terapeutica ormai collaudata da centinaia di medici onesti, costretti a operare in semi-clandestinità: come se guarire i pazienti da casa fosse un reato, visto che nessuno di loro necessita del ricovero e recupera la salute nel giro di pochi giorni).

mercoledì 4 agosto 2021

l vaccino COVID è «bioterrorismo per iniezione». Parola del dottor McCullough


In un’intervista con l’avvocato processuale internazionale tedesco, Reiner Fuellmich, il dottor Peter McCullough – un medico che si sta spendendo nella lotta contro la presente follia vaccinale e pandemica – ha dichiarato che ci troviamo innanzi ad un «bioterrorismo propagato per iniezione»..

Peter McCullough

Il dottor McCullough ha espresso preoccupazione per il fatto che gli attuali vaccini sperimentali COVID-19 possano sterilizzare i giovani, favorire il cancro e potrebbe aver causato già 50.000 -70.000 morti nei soli Stati Uniti. Il numero si ottiene semplicemente seguendo l’idea che solo il 10% dei casi di reazione avversa sono riportati al VAERS, il database di farmacovigilanza vaccinale USA.

 

«Credo che siamo sotto l’applicazione di una forma di bioterrorismo che è in tutto il mondo, e sembra che ci siano voluti molti anni nella pianificazione».

Come riporta Lifesitenews, durante l’esplosiva intervista dell’11 giugno, McCullough , internista e cardiologo, oltre ad essere professore di medicina ed editore di due importanti riviste mediche, ha iniziato la sua analisi dicendo:

 

«Credo che siamo sotto l’applicazione di una forma di bioterrorismo che è in tutto il mondo, e sembra che ci siano voluti molti anni nella pianificazione».

 

McCullough crede che questo bioterrorismo sia arrivato in due fasi, inclusa la «Fase I» che consisteva in un «virus respiratorio che si è diffuso in tutto il mondo e ha colpito relativamente poche persone, circa l’uno per cento di molte popolazioni, ma ha generato grande paura». Questa paura ha consentito più livelli di politiche di governo, inclusi arresti, obblighi di mascherina e test di massa.

 

«Ogni singola cosa che è stata fatta nella risposta della salute pubblica alla pandemia ha peggiorato le cose»,ha detto.

 

In risposta, McCullough e un gruppo di colleghi hanno iniziato a cercare, scoprire e pubblicare trattamenti per il virus nelle riviste mediche che ha curato e hanno iniziato a «incontrare resistenza a tutti i livelli» sebbene i loro risultati abbiano dimostrato «una riduzione di circa l’85% dei ricoveri ospedalieri e dei morti».

 

Nonostante le sue eminenti qualifiche, YouTube ha ritirato una presentazione che ha tenuto sul sito, mentre altre piattaforme a hanno attivamente soppresso praticamente tutte le informazioni relative al trattamento precoce dei pazienti.

 

«Quindi, quello che avevamo scoperto era che la soppressione del trattamento precoce era strettamente legata allo sviluppo di un vaccino», ha spiegato McCullough. «E l’intero programma della Fase I del bioterrorismo… era incentrato sul mantenere la popolazione nella paura e nell’isolamento e prepararla ad accettare il vaccino che sembra essere la Fase II di un’operazione di bioterrorismo».

martedì 3 agosto 2021

Blog Emanuela Orlandi: Lo scambio di messaggi tra due prelati su Emanuela





Pubblicati nuovi articoli nel Blog di Emanuela Orlandi 

AL SIT-IN PER RICORDARE LA SCOMPARSA DI EMANUELA, PIETRO ORLANDI FA I NOMI DI DUE ALTI PRELATI CHE VENGONO NOMINATI SU DEI MESSAGGI DA PERSONE VICINISSIME A PAPA FRANCESCO IN RELAZIONE AD UNA SERIE DI DOCUMENTI RELATIVI ALLA SCOMPARSA DELLA SORELLA.

Lo scambio di messaggi tra due prelati su Emanuela.

lunedì 2 agosto 2021

FAKE NEWS SULL’ORIGINE DEL COVID / L’INCHIESTA DEL ‘BRITISH MEDICAL JOURNAL’


E’ spuntato per via naturale o è stato prodotto in laboratorio, il famigerato virus del Covid 19?

Il dilemma si pone ormai da quasi un anno e mezzo, il pomo della discordia è il laboratorio di Wuhan. Ma non solo. Come la ‘Voce’ ha documentato in una lunga inchiesta di pochi giorni fa, inquietanti segnali arrivano dagli Stati Uniti, sotto i riflettori il super centro di Fort Detrick, dove sono stati condotti spericolati esperimenti fino a luglio 2019, mese in cui le stesse autorità americane hanno posto fine a quei test e chiuso il centro. Ma cosa era successo per provocare quella improvvisa chiusura? Non si è mai saputo, sulla vicenda è calato il silenzio più totale né i media hanno mai cercato di far luce su quel più che inquietante (per i destini dell’umanità) mistero.

Peter Daszak

Del resto gli americani sono presenti ovunque, sul palcoscenico delle nuove ‘biologic wars’. Non solo via Fort Detrick e i circa 200 centri e laboratori sparsi in mezzo mondo, tutti impegnati fino al collo in ricerche che più ‘border line’ non si può; ma anche proprio attraverso il laboratorio di Wuhan, le cui ricerche sono state generosamente finanziate dal ‘NIAD’, l’istituto in cui regna da sempre il super virologo a stelle e strisce Anthony Fauci.

Per l’occasione il NIAD si è servito della copertura di un’altra sigla scientifica, ECOHEALTH ALLIANCE, guidata da un ricercatore molto controverso: quel Peter Daszak che ha guidato, come rappresentante americano, la taroccata missione promossa dall’Organizzazione Mondiale della Sanità per visitare a gennaio 2020 i famigerati laboratori di Wuhan.

Of course, quella missione ha partorito il classico topolino. Evidente, infatti, che il capo-missione Daszak volesse far di tutto per nascondere al mondo quel che aveva finanziato per fantomatiche ricerche condotte, quindi, in perfetta partnership con i cinesi. La missione, quindi, ha fatto flop: tutto ok, niente di pericoloso.

Solo mesi dopo gli americani si sono ‘svegliati’, o meglio hanno fatto finta di svegliarsi. E accorgersi di quello che a Wuhan era successo. Da qui l’accelerazione per altre indagini sulle attività del laboratorio cinese, e la richiesta di una nuova missione, preferibilmente più seria, ma sempre sotto l’egida dell’OMS.

Il tutto, nel bel mezzo della sempre più chiassosa bagarre USA-Cina, pronte a lanciarsi reciprocamente pesanti accuse sul fronte delle ‘biologic wars’, usate sempre più come un’arma di ricatto.

E cosa hanno fatto i media internazionali per far luce sulla vera origine del coronavirus? Nato dove, il virus? Prodotto o no in laboratorio? ‘Naturale’ o ‘artificiale’?

Il caos più totale, media in piena crisi e facile preda – per molti mesi – dei tentativi di depistaggio orchestrati proprio dall’onnipresente Peter Daszak: il cui nome porta direttamente ad Anthony Fauci.

domenica 1 agosto 2021

Newsletter Byoblu: L'ALBA È POCHI MINUTI PIÙ AVANTI. NON SMETTIAMO DI MARCIARE!


Clicca sull'immagine e guarda il breve video che ho registrato per voi
Stiamo facendo l'impossibile per darvi una televisione bella, ricca, interessante, forte e soprattutto libera. Il momento, come avrete capito, è caldissimo. In questi giorni di fuoco, in cui decine di migliaia di persone sono scese in piazza, Byoblu ha seguito tutte le manifestazioni che ha potuto, mandandole a rotazione sul digitale terrestre. Come prevedibile, siamo stati l'unica televisione nazionale a farlo. E continueremo a documentare tutto quello che succederà nei prossimi giorni.

Inutile dire che il sistema non ci rende la vita facile. La banca dove ricevevamo le vostre donazioni ci ha chiuso il conto. Non facevamo nulla di male, ma semplicemente non volevano che prendessimo donazioni: le donazioni sono incontrollabili e sono abilitanti: permettono a una televisione libera (unica nel mondo) di esistere.

Abbiamo cambiato banca. Se volete aiutarci a combattere al vostro fianco, il momento di sostenerci è adesso. Per avere un'idea dell'enorme lavoro che stiamo facendo per tenere acceso un faro che illumini la strada, guardate il video in cima a questa email.

Se lo capite, che basta poco ma che quel poco lo dobbiamo fare tutti insieme, allora aiutateci. Sarà il miglior investimento che avrete mai fatto nella vostra vita. Ve lo assicuro.

Con un bonifico si fa così:
 
BYOBLU EDIZIONI SRLS
IT53F3609201600249883168619
importo libero
CAUSALE: donazione per la TV dei Cittadini

Con carta, PayPal e con tutto il resto si fa da qui: https://go.byoblu.com/aiutaci

Grazie e un abbraccio a tutti!
Continuate a lottare, che poco prima dell'alba la notte sembra sempre più buia.
Claudio Messora

sabato 31 luglio 2021

Linux Professional Institute: Learning Portal - Open knowledge - Membership | LPI Italia


 
  

Immagine banner

Dietro le quinte del Learning Portal: Julia Vidile

Linux Professional Institute (LPI) ha lanciato il Learning Portal a giugno 2019. Il Learning Portal è l'archivio di tutti i materiali di apprendimento per i nostri esami. 

Foto

Open Knowledge, Internet Archive e History of Everything

  La possibilità di creare copie digitali consente di replicare e archiviare i contenuti in luoghi sicuri. È così che l'Internet Archive preserva la storia del web.

Foto

Membership LPI: uno sguardo alle PDU

L'implementazione della PDU è un mezzo per illustrare l'apprendimento continuo in cui molti professionisti si impegnano.Tramite le PDU i Membri mantengono attive le Certificazioni.

Linux e Open Source: segnala progetti, eventi e storie di successo

La mission di LPI è sostenere la formazione e il movimento Linux e Open Source: se sei coinvolto in eventi del settore, o in progetti FOSS, non esitare a contattarci per segnalarceli: valuteremo anche proposte di media partnership e sponsorizzazione degli eventi.

Linux Professional Institute (LPI) Italia


© 2016-2021 - Tutti i diritti riservati

 

venerdì 30 luglio 2021

LA GEOINGEGNERIA SDOGANATA: NON È PIÙ UNA “TEORIA DELLA COSPIRAZIONE”


  • I fatti: Il Dott. Michel Chossudovsky, professore emerito di economia dell’Università di Ottawa e che ha lavorato direttamente con i governi su varie questioni geopolitiche, si è espresso contro la modificazione del clima e la lunga storia del suo utilizzo.
  • Rifletti su: perché stiamo spruzzando sostanze nella nostra atmosfera senza che le persone se ne rendano conto? Perché è una questione così segreta? Non dovremmo saperlo? Perché questo argomento non viene mai sollevato nella discussione sul cambiamento climatico?

Non è passato molto tempo da quando la manipolazione del tempo era una teoria della cospirazione. Avanti veloce fino ad oggi e abbiamo un recente direttore della CIA che va in diretta al Council on Foreign Relations che annuncia il suo sostegno alla geoingegneria. Se non lo sapevi già, la geoingegneria è la dispersione tramite aerosol di particelle (come i metalli pesanti) nell’atmosfera per deviare la luce del sole lontano dalla Terra. L’élite globale lo sta considerando come una misura per combattere il cambiamento climatico, così affermano.
 È sospetto perché c’è una grande quantità di prove che suggeriscono che l’irrorazione avviene da decenni (il grande Rosario Marcianò è la referenza in Italia), per quelli che potrebbero essere secondi fini. Chissà cosa sono, ma una semplice sperimentazione con la manipolazione del tempo potrebbe essere la risposta.

giovedì 29 luglio 2021

Franco Fracassi: Genova 2001 La strategia del massacro

Franco Fracassi: Genova 2001 La strategia del massacro from Massimo Mazzucco on Vimeo.

Franco Fracassi rivela alcuni importanti retroscena sui fatti di Genova del 2001, che hanno pesantemente influito sul corso della storia moderna.

mercoledì 28 luglio 2021

CURE ANTI-COVID / NEGATE DA NOI, CALDEGGIATE DAL ‘BRITISH MEDICAL JOURNAL’


Mentre impazza la corsa ai vaccini e i governi le stanno mettendo in campo di tutti i colori per introdurre un illegittimo obbligo, più seriamente l’autorevole ‘British Medical Journal’pubblica un lungo articolo che illustra l’utilità delle cure per fronteggiare il Covid-19.

Parliamo di quelle cure, di quei farmaci fin dall’inizio osteggiati, boicottati e delegittimati con tutti i mezzi possibili dai governi di vari paesi europei. In primo luogo il nostro, che attraverso il suo ministro per la Salute Roberto Speranza ha indicato agli italiani una unica e sola via in attesa messianica dei vaccini: “tachipirina e vigile attesa”, questo il folle percorso terapeutico indicato. E guai a quei medici che osavano prescrivere quelle cure, quei farmaci fuorilegge. Come, per fare i due esempi più clamorosi, l’Idrossiclorochina el’Invermectina.

martedì 27 luglio 2021

NON SOLO CINA / ESCLUSIVO – LA PISTA AMERICANA DI FORT DETRICK PER L’ORIGINE DELLA PANDEMIA


Le prime tracce del virus Sars-Cov-2 arrivano dagli Stati Uniti, ed in particolare dal mega centro di ricerche biologiche localizzato a Fort Detrick, nel Maryland. Improvvisamente e misteriosamente chiuso a luglio 2019, dopo una ispezione top secret che aveva accertato un incidente di ‘biocontenimento’.

Il logo di ASBP. In apertura, Fort Detrick e, a destra, la locandina che invita alle donazioni di sangue

Non è mai trapelata alcuna notizia, negli States, sul verbale di chiusura redatto dal ‘CDC’, lo strategico organismo che sovrintende sulla salute negli Usa, i ‘Center for Desease Control’.

Ma il momento strategico per la futura diffusione del virus, soprattutto in Europa, avviene attraverso l’‘Armed Services Blood Program’ (ASBP), ossia il Programma di raccolta del sangue a stelle e strisce. Il quale è finalizzato, in primo luogo, a fornire plasma e sangue ai tanti militari americani dislocati nel vecchio Continente e, of course, anche in Italia. Da noi i principali presidi a stelle e strisce sono localizzati in Veneto e si trovano presso le caserme venete Dal Molin, Ederle e Del Din.



lunedì 26 luglio 2021

REGNO UNITO / 10 VOLTE PIU’ MORTI PER INFLUENZA E POLMONITE CHE PER COVID


Secondo dati diffusi dal quotidiano britannico ‘The Telegraph’, attualmente le morti per coronavirus rappresentano appena lo 0,8 per cento delle morti totali in Inghilterra ed in Galles.

La fonte primaria dei dati è l’‘Office for National Statistics’ (ONS) britannico, l’equivalente del nostro Istat.

Dalle rilevazioni effettuate dall’ONS emerge che “i decessi legati all’influenza e alla polmonite in Inghilterra e nel Galles hanno superato di gran lunga quelli legati al Covid-19 nella settimana terminata l’11 giugno, data delle cifre più recenti”.

domenica 25 luglio 2021

Newsletter Thomas Torelli domenica 25 luglio 2021: Festeggiamo il Giorno Fuori dal Tempo


Oggi, 25 luglio, secondo il Sincronario Galattico Maya, si celebra il giorno fuori dal tempo, È un giorno speciale, energeticamente UNO DEI PIÙ FORTI DELL'ANNO, è il momento corretto per lasciare andare vecchie programmazioni non più utili, per coltivare la propria spiritualità o per festeggiare la vita attraverso l'arte e la cultura.

Domani inizia l'Anno del Seme Elettrico Giallo inaugura il Nuovo Ciclo Galattico e come ogni anno sul nostro e-commerce potrete trovare il sincronario con il manuale d'uso, insieme a tante altre offerte e novità.

Buon giorno Fuori dal Tempo a tutti.

Thomas e lo staff di unaltromondo.net
 


Per la prima volta tradotto in italiano, uno dei più importanti libri della storia del Messico!


A Novembre 2018 ho avuto l'onore di conoscere ed intervistare Antonio Velasco Piña, grazie al nostro amico Alberto Ruz Buenfil che ci ha fatto incontrare. In quell'occasione abbiamo messo le basi per l'uscita del suo best seller mondiale "Regina - 2 ottobre non si dimentica " anche in Italia. ❤️
Grazie alla traduzione di Antonio Giacchetti e l'attenzione di Edizioni Verdechiaro, ora è disponibile in Italia.

Sono orgoglioso di condividere per la prima volta in lingua italiana un capolavoro della letteratura latinoamericana, uno dei libri più importante della storia del Messico. La storia di Regina, una ragazza che visse vent'anni, il cui compito era portare a termine una missione trascendentale: il risveglio della coscienza del Messico.
 
Prenota la tua copia di REGINA
Scopri l'offerta del nuovo Sincronario Maya + libro REGINA

Grazie per essere al nostro fianco e di credere e realizzare, attraverso le tue scelte di ogni giorno, Un Altro Mondo

 

Thomas e tutto lo staff di unaltromondo.net

Facebook
Twitter
Website
YouTube
Instagram

Copyright © 2020 Un altro mondo TV, Tutti i diritti riservati.
 


COME CONTATTARCI / CONTACT
Se hai domande o suggerimenti per noi ti preghiamo di non rispondere a questa email.

Per maggiori informazioni / For more info: 
Organizza una proiezione: proiezioni.unaltromondo@gmail.com
Email: info@unaltromondo.net

THOMAS TORELLI
www.thomastorelli.com

FOOD RELOVUTION
UN ALTRO MONDO
CHOOSE LOVE
UAM.TV


SEDE LEGALE / ADDRESS

UAM.TV società benefit S.r.l. - Via Aurelia 2849/G ,  00054 Fiumicino (RM)