sabato 27 agosto 2016

L'Aquila e la Perdonanza

giovedì 25 agosto 2016

I terremoti si possono prevedere? Il confronto tra scienza ed "eresia", ora online, gratuito.


Sette anni fa, in quella notte tremenda del 6 aprile 2009, ero a L'Aquila. Realizzai molti video, molte inchieste, molte interviste. Alcune mi valsero premi, altre finirono agli atti della Procura. Rimasi diversi mesi. Mi occupai anche di un ricercatore indipendente che, attraverso i suoi rilevatori di gas radon, sosteneva di poter prevedere l'epicentro, l'intensità e il momento di un sisma. I media lo trattavano come un ciarlatano, ma incontrai moltissime persone che giurarono che quel ricercatore aveva salvato loro la vita. Il suo nome era Giampaolo Giuliani. In seguito aprì una fondazione e ora lavora tra gli Stati Uniti, Taiwan e l'Italia.
Dal vostro desiderio di capire, e dall'assenza di qualunque informazione ufficiale in merito, nacque un documentario molto "On The Road", realizzato con una piccola videocamera. Ma con qualche donazione (e con quella piccola videocamera), riuscii a portare la scienza ufficiale, l'INGV, a dialogare con il mondo "eretico" dei ricercatori indipendenti: Antonio Piersanti, direttore di ricerca all'Istituto di Geofisica e Vulcanologia di Roma, venne in quel piccolo laboratorio di Coppito e si confrontò con Giampaolo Giuliani.
Il risultato fu un'indagine divisa in quattro parti. Nella prima, Giuliani racconta la sua storia e la storia degli eventi di quella tragica notte del 6 aprile. Nella seconda, Piersanti spiega i terremoti dal punto di vista della scienza e vi mostra il centro di elaborazione dati dell'INGV. Nella terza, è di nuovo Giuliani a portarvi nel suo laboratorio, per spiegare nel dettaglio come funziona la sua "tecnica di previsione dei terremoti". Infine, nella quarta parte, in quel piccolo laboratorio di Coppito arriva anche Piersanti, per realizzare un confronto che a quei tempi era giudicato impossibile. E, se me lo consentite, anche oggi. Un modus operandi che dovrebbe essere preso ad esempio su come affrontare le questioni controverse, in luogo della censura e in luogo della sterile divisione tra i sostenitori di tesi diverse.
Il documentario, confezionato e distribuito un DVD, è disponibile oggi gratuitamente su Youtube (di seguito i link). Ne avanzano ancora un centinaio di copie – forse meno – originali. Se qualcuno volesse averle, può fare una donazione libera, includendo anche un ragionevole costo di spedizione, e lo riceverà a casa (qui per donare con carta di credito, qui perdonare con PayPal, qui tramite bonifico , qui tramite ricarica Postepay e qui tramite bitcoin).
Un terremoto si può prevedere? Scienza e ricercatori indipendenti a confronto

Se desideri ricevere il dvd, questo è il link per effettuare la donazione: http://www.byoblu.com/sostienimi#comesidona

© 2016 Byoblu.com, Tutti i diritti riservati