venerdì 31 dicembre 2010

Comunicato Stampa Unione Sindacale di Base sulla Croce Rossa

mercoledì 29 dicembre 2010

Capitalismo e capitali oscuri (la cricca colpisce ancora)


Come è possibile che la "cricca" continui ad arricchirsi eludendo ogni controllo? Cosa hanno fatto e cosa fanno per impedirlo la Banca d'Italia, la Consob e la Politica? E' quello che ci chiediamo in questa puntata di InTempoReale trasmessa da Odeon TV.
Ospiti: Vittorio Malagutti, giornalista de "Il Fatto quotidiano" e autore del libro-inchiesta "Capitalismo di rapina"; Gialuigi Nuzzi, giornalista di "Libero", autore del libro-inchiesta "Vaticano spa". Conduce, come sempre senza bavaglio, Maurizio Decollanz.
La puntata è online, disponibile sul portale di Odeon e sul canale YouTube:

domenica 26 dicembre 2010

The Secret

Pino Morelli, direttore responsabile della rivista "X Times", ha anticipato, qualche numero fa, l'uscita della serie a fumetti "The Secret". Ideata da Giuseppe Di Bernardo (disegnatore di Diabolik e sceneggiatore del fumetto "L'Insonne" e di "Cornelio - Delitti d'autore"), "The Secret" - annota Morelli - verterà su questioni di confine e su temi scottanti come le interferenze aliene, il Nuovo ordine mondiale, le sette esoteriche, i cerchi nel grano e le scie chimiche. L'opera è impreziosita delle copertine di Emanuela Lupacchino, disegnatrice Marvel, e di un'alchimia tra disegnatori esperti come Michela Da Sacco ed esordienti di talento come Rosario Raho.

"The Secret" è una serie edita dalla Star Comics che sarà distribuita in tutte le edicole italiane dal marzo 2011. La finzione si basa su fatti reali, testimonianze e ricerche compiute da importanti scienziati di confine. Otto episodi a cadenza mensile cercheranno di scoprire IL SEGRETO che si cela dietro l'esistenza stessa del genere umano".

Gli ideatori presentano l'albo con le parole del protagonista, Adam Mack.

"Le cose non sono mai come sembrano. Ci illudiamo di comprendere il mondo intorno a noi, ma in realtà vediamo solo l'aspetto esteriore degli eventi, vediamo solo come ci appaiono. Anch'io ero così, ero esattamente come te. Credevo negli esseri umani, nella legge, credevo ai telegiornali e ai libri di storia.

Poi un giorno, il mondo ti dà un pugno nello stomaco e non puoi fare altro che aprire gli occhi per vedere oltre il tuo dito. Il mio nome è Adam Mack e questa è la storia di un tizio ordinario, al quale succede d'improvviso qualcosa di straordinario. Perché mi è successo tutto questo? Era destino? La sincronicità? Sto cercando di capirlo. Una sola cosa è certa: d'ora in poi, nulla potrà più essere come prima."


"The Secret", produzione di pregevole fattura, è uno di quei casi in cui la cosiddetta cultura popolare (il fumetto ha, però, una sua tradizione se non alta, decorosa) porta una carica di contestazione nei confronti dei poteri costituiti. Spesso è attraverso la finzione - si pensi a molti romanzi di fantascienza o distopici: esempio emblematico è "1984" di George Orwell - che vengono veicolati messaggi destabilizzanti per il sistema e denunciate le macchinazioni delle infami élites. L'establishment, più tollerante verso chi opta per la finzione narrativa piuttosto che nei rispetti di chi si impegna nel giornalismo di inchiesta, confida nella tendenza dei fruitori a relegare racconti e film nel regno della fantasia. Eppure è per mezzo della fantasia che certi accadimenti reali possono essere divulgati e conosciuti: è questo il caso di "The Secret" che ci sembra avere tutte le carte in regola per inoculare nei lettori qualche salutare dubbio.


Fonte: thesecretcomics.blogspot.com

sabato 25 dicembre 2010

L'importanza della solidarietà reciproca ai fini della sopravvivenza

Quando un essere umano per la prima volta subisce soprusi da cui non può difendersi, nè da solo, nè tramite familiari, nè tramite le autorità competenti, si rivolge alle istituzioni e ai servizi di informazione. Ma quando scopre che l'aiuto non arriva, e il sopruso di cui è vittima continua ad aggravarsi, iniziando a diventare molto costoso sia in termini economici che di sofferenza psicologica, può succedere di tutto.

Solitamente il buon senso comune suggerirebbe di "inghiottire il rospo".

Ma può accadere che l'esasperazione, la frustrazione di qualcosa che viene vissuto come un fallimento esistenziale porti alla depressione, e tralasciata, ad una serie di crisi depressive, anche di particolare gravità, fino a commettere azioni di cui se si sopravvive, ci può pentire per tutta la vita.

E questo non dovrebbe accadere in una specie che si presume evoluta.
Mai.

Eppure alcuni esseri umani guardano ancora alla sofferenza del prossimo con indifferenza se non addirittura cinismo.
Anzichè ascoltare le richieste di aiuto, tirano avanti per la loro strada.

Per non sentirsi in colpa, per esorcizzare la coscienza che gli sussurra "guarda che poteva capitare anche a te", inventano degli alibi che suonano così: "a me non sarebbe accaduto", "quello è nei guai perchè se l' è andata a cercare", "tanto se non lo aiuto io lo farà sicuramente qualcun altro", "quando ne avevo bisogno io a me non ha aiutato nessuno" ecc...

E così lasciano un essere umano, un loro simile, ad un destino non bello che sarà costellato di amarezza, perdite, delusione, disperazione.

Pensano che quanto accadrà a quell'uomo resterà confinato a lui e al massimo alla sua famiglia.

Si sbagliano.

E vi spiego perchè:

mercoledì 22 dicembre 2010

Sconfiggere il NWO per sempre

I sistemi di potere disonesti, si alimentano di violenza, omertà, egoismo e terrore delle popolazioni che vi nascono. Essi NON temono ira o sfoghi. Temono solo che gli "schiavi", iniziando a volersi bene fra loro, capiscano di essere parassitati da generazioni, e di non avere mai avuto nessun diritto nè legge che li tutelasse dai soprusi dei potenti.

Evitate sempre la violenza.
Non lo dico per "buonismo".

Lo dico perchè la violenza è del tutto inutile contro quelle specifiche forme di potere e si ritorce contro le persone innocenti.
Volersi bene l'un l'altro, diventare reciprocamente affidabili, è il primo concreto passo.

Questa è la prima cosa che comprende chi si è "svegliato" realmente.

Non è una questione spirituale.
E' una questione pratica.

Gli altri metodi invece, quelli violenti, o quelli eccessivamente "metafisici", alla fine, chiunque vinca, vi "rilegherebbero" comunque in catene, schiavi di illusioni e false certezze.

Il Potere non è nato ieri.
Se il Potere è davvero tale, vi conosce dalla nascita, vi conosce molto bene, più di quanto conosciate voi stessi.
Esso non si espone.

MAI.

E' burattinaio di burattinai di burattinai cui fa combattere le sue guerre facendogli credere che siano le loro...

Lascio al vostro intuito e buon senso, il comprendere se quanto vi ho detto è paranoica teoria o amara Realtà...

Per quanto certi Sistemi disonesti di potere, vi possano aver fatto del male, ricordate sempre che le oasi di altruismo esistono e resistono: piccole o fragili che esse siano all'inizio, se protette, se coltivate, crescono e confluiscono a formare valli verdeggianti nel petto del sistema.

Una volta che le persone iniziano a motivarsi e migliorarsi, qualunque cosa accada, il processo è irreversibile: e presto o tardi tutto il sistema migliora.
Coraggio.

Un Abbraccio Forte.

Adam

domenica 19 dicembre 2010

Progetto Starfish: il giorno in cui il cielo si incendiò

Per la stesura del seguente articolo dobbiamo ancora una volta ringraziare il gentilissimo Dottor Ginatta che ci ha segnalato il libro di Umberto Rapetto, colonnello della Guardia di Finanza, e Roberto di Nunzio, giornalista ed ex manager delle strategie di comunicazione dello Stato Maggiore dell'Esercito. E' qui il caso di chiedersi che ruolo adempiano questi due personaggi delle istituzioni che, nel loro testo, attribuiscono, di fatto, non di rado alle superpotenze, non solo la manipolazione climatica (scie chimiche), ma anche la guerra psicotronica (mind control), l'impiego di armi al laser ed elettromagnetiche, lo scatenamento di terremoti per mezzo di esplosioni nucleari sotterranee e mille altre atrocità. Chi sono dunque costoro? Dei dissidenti che, pur timidamente e con molte ambiguità e depistaggi, vogliono avvertire i cittadini dei pericoli connessi alle attività delle strutture militari? Sono forse dei disinformatori mascherati? Poco importa, almeno per ora: le loro rivelazioni, confermate da altre fonti, testimonianze ed osservazioni, sono preziose. Il riferimento a dispositivi elettromagnetici è, per esempio, utile per comprendere gli sviluppi dell'operazione "chemtrails", sempre più potenziata e resa efficace dal massiccio ricorso a questa forma di energia.

"Il 9 luglio 1962 gli Stati Uniti avviarono una serie di esperimenti relativi alla ionosfera: un ordigno da un kilotone fu fatto esplodere ad un'altitudine di 60 km, insieme con un altro da un megatone ed un terzo da più megatoni ad alcune centinaia di km di quota. Questi tests danneggiarono seriamente la parte interna delle fasce di Van Allen, suscitando l'indignazione internazionale. Gli esperimenti in questione, etichettati come Progetto Starfish, alterarono la forma e la densità della fascia di Van Allen, con la conseguente precipitazione di particelle nell'atmosfera. [1]
Il giorno 11 maggio 1962 il Keesings Historische Archief aveva anticipato che le esplosioni atomiche avrebbero interferito con il campo magnetico terrestre, creando anche seri problemi alle telecomunicazioni. La deflagrazione generò una sorta di cupola artificiale di luce polare visibile anche alla latitudine di Los Angeles. Un lupo di mare delle Isole Fiji raccontò che il cielo parve incendiarsi. Qualche mese dopo l'Unione Sovietica compì analoghi esperimenti con tre esplosioni tra 7.000 e 13.000 km dal suolo. Il danno cagionato, secondo molti scienziati, potrà forse essere sanato in alcune centinaia di anni".

Non dimentichiamo che le esplosioni nucleari si possono considerare anche un'arma di tipo elettrodinamico, poiché esse generano una spaventosa onda d'urto di tipo elettromagnetico.

"L'impulso elettromagnetico o E.M.P. (electro magnetic pulse) fu osservato estensivamente per la prima volta durante gli esperimenti nucleari della serie Fishbowl, comprendenti i tests Starfish, Checkmate, Bluegill e Kingfish condotti all'inizio degli anni '60 con esplosioni nell'alta atmosfera. Durante queste detonazioni, si verificò la generazione di un forte impulso elettromagnetico che si propagò in tutte le direzioni come un'onda d'urto e con un'intensità che, inizialmente, era stata sottostimata. Questa onda d'urto elettromagnetica fu in grado di indurre elevate correnti nei dispositivi elettrici ed elettronici anche posti a notevoli distanze. I picchi di corrente in alcuni casi furono di entità tale da generare il calore sufficiente a portare a temperatura di fusione i circuiti o ad interrompere i fusibili. Si dimostrò, quindi, la potenziale capacità di provocare pesanti danni su vasti territori, rendendo inefficienti i sistemi elettrici ed elettronici.

sabato 18 dicembre 2010

Che cosa stanno irrorando nel mondo?

PRIMA VISIONE MONDIALE
What in the World Are They Spraying!

Sabato 23 Ottobre, Atlanta, Georgia negli USA
I produttori G. Edward Griffin, Mike Murphy e Paul Wittenberger saranno presenti. Posti limitati.
(Informazioni qui)
Che cosa stanno irrorando nel mondo?
Le scie chimiche e il coverup della geo-ingegneria


Ormai tutti hanno visto linee incrociate di velature bianche trascinate dietro gli aviogetti che si estendono da orizzonte a orizzonte, stravolgendo eventualmente il cielo in una densa foschia. La nostra intelligenza innata ci dice che queste non sono semplici scie di vapore provenienti dai motori dei jet, ma nessuno ancora ha indagato la questione: CHI sta facendo questo e PERCHE'. 

Con la pubblicazione di questo video, tutto questo è  stato cambiato. Qui è la storia di un rapido sviluppo industriale chiamato Geo-ingegneria, guidato da scienziati, corporazioni e governi intenti a cambiare il clima globale, controllando il tempo e alterando la composizione chimica del suolo e dell'acqua - tutti presumibilmente per il bene dell'umanità. 

Anche se gli ufficiali insistono che questi programmi sono solo in fase di discussione, sono evidenti le prove che sono già ben avviati dal 1990 circa - e l'effetto è stato devastante per le colture, fauna e flora e la salute umana. Siamo stati irrorati con sostanze tossiche senza il nostro consenso e oltre al danno la beffa; loro ci dicono le bugie su questo tema. Non guardate questo documentario se soffrite di pressione alta. DVD. 95 minuti. 

mercoledì 15 dicembre 2010

La luna piena e le scie chimiche

www.rense.com
traduzione dall'inglese 

Michael Goodspeed
Goodspeed743@aol.com
3-9-2004

Cari Jeff e James,

Vi mando due foto che ho preso con la mia fotocamera digitale la scorsa notte intorno alle 21:30 / 21:40 a Portand, Oregon. Sulla via del ritorno da casa verso il mio ufficio, la mia mascella era agape precisamente una dozzina di "scie chimiche" illuminate in vicinanza della luna piena. Ho visto delle scie in tarda sera in passato, ma mai qualcosa di simile.

Ho leggermente ravvivato le foto in Photoshop, ma ancora non rende giustizia alla scena di ieri sera.

- Michael




domenica 12 dicembre 2010

L'autunno del nostro scontento tra vecchi fantasmi e la crisi profonda della Politica (puntata senza bavaglio)



Puntata "calda" quella di domani sera (29 settembre 2010) per InTempoReale. Partiremo dagli inquietanti interrogativi che suscita l'affaire Montecarlo per parlare dello scontento generale e del crescente sentimento dell'antipolitica. Cercheremo di comprendere dove affondano le radici del momento storico che stiamo vivendo parlando dello Ior, dell'Opus Dei e della vicenda Calvi.

In studio ci saranno Emanuela Provera, ex numeraria dell'Opera e autrice del libro verità "Dentro l'Opus Dei", Lorenzo Fazio, direttore editoriale di Chiarelettere e promotore della pubblicazione di alcuni libri inchiesta che hanno scosso l'opinione pubblica, e Aldo Giannuli, storico e profondo conoscitore dei lati oscuri delle vicende italiane (ha pubblicato, tra gli altri, "Come funzionano i servizi segreti", "Strategie della tensione" e "Storie di intrighi e di processi. Dalla strage di piazza Fontana al caso Sofri").


Ferruccio Pinotti, giornalista d'inchiesta e scrittore, autore di libri come "Poteri Forti", "Opus Dei segreta", "Colletti Sporchi" e "L'Unto del Signore" interverrà telefonicamente.

Inoltre, avremo le interviste in esclusiva a don Andrea Gallo (sacerdote "scomodo" e fondatore della comunità di San Benedetto al Porto di Genova) e Roberto Vecchioni (cantautore e, evidentemente, libero pensatore italiano).

Coronano la diretta le rubriche "Ad Personam" dell'editorialista satirico di Affaritaliani.it, Francesco Signor, e "Nautilus" (lo sguardo dei blog) di Mattia Paolinelli.

Conduce, come sempre, garantendo l'assenza di bavagli il sottoscritto: Maurizio Decollanz.

 
 

sabato 11 dicembre 2010

FAQ SULL'11 SETTEMBRE: SU COSA CI HANNO MENTITO, COME E PERCHE'

FAQ SULL'11 SETTEMBRE: SU COSA CI HANNO MENTITO, COME E PERCHE'

Che bisogno c'è di queste FAQ?


In questi anni di ricerche sui fatti dell'11 settembre 2001, sono state accumulate migliaia di pagine di analisi sui vari aspetti della vicenda, nonché migliaia di immagini e centinaia di ore di filmati. E per quanto possa sembrare sconcertante o assurdo, tutto punta verso un'unica direzione: ci hanno mentito spudoratamente.

Su cosa, esattamente? Come? Perchè? Come facciamo a esserne così sicuri?

Ho scritto questa pagina proprio per dare risposte rapide alle domande più comuni e istintive, in modo da evitare onerose perdite di tempo a chi sa poco o nulla dell'argomento e vuole saperne di più, ma non ha mesi da perdere per esaminare l'enorme mole di materiale esistente.

E' consigliabile anche guardare uno dei documentari realizzati dai ricercatori più esperti. Non dicono tutto, ma nel giro di circa 90 minuti riassumono efficacemente i punti principali della questione. Per approfondire il tutto, esiste poi la sezione "Questioni Principali", che tratta più in dettaglio di tutti gli aspetti dell'11 settembre 2001, dal crollo delle Torri, all'aereo del Pentagono, alle incoerenze delle indagini ufficiali, alle obiezioni mosse dai sostenitori della versione ufficiale.

Cominciamo raccontando proprio la versione ufficiale dei fatti.

mercoledì 8 dicembre 2010

11 settembre : La demolizione controllata di Paolo Attivissimo

new11 settembre : La demolizione controllata di Paolo Attivissimo

In questo video viene analizzato nel dettaglio il metodo del debunking, prendendo spunto dal confronto sull'11 settembre avvenuto il mese scorso fra Tom Bosco e Paolo Attivissimo.

La prima parte, presentata oggi, potrà forse risultare meno interessante per chi già conosce bene l'argomento, ma bisogna ricordare che questo tipo di documenti viene fatto soprattutto per chi ancora la materia non la conosce a fondo. E' soprattutto importante imparare a distinguere nettamente il modo di ragionare dello scettico, che procede dai fatti alle conclusioni (pensiero critico, o analitico), e quello del debunker, che parte invece da una conclusione obbligata, e poi cerca di adeguare i fatti a tale conclusione (pensiero dogmatico).

Visita il sito: www.luogocomune.net

Non commerciale - Non opere derivate - Licenza 2.5Italian (43 downloads)

data: 02/11/2010 - fonte: Massimo Mazzucco - lunghezza: 15,8 min.

Guarda in formato FLASH Scarica il filmato Listen to MP3 format

domenica 5 dicembre 2010

Il mistero della morte di Stieg Larsson


Ultimamente nelle librerie si trova la trilogia "Millennium", di Stieg Larsson.
Si tratta di tre romanzi molto belli e ben fatti. Un successo da milioni di copie.
L'autore è morto subito dopo aver terminato l'ultimo dei tre. Infarto.

Avendo ormai capito che nessun successo internazionale arriva per uno scrittore se non c'è un motivo specifico collegato al sistema, mi incuriosisco e decido di capire di più riguardo alla sua morte.
Approfondendo si scoprono alcune cose, che rendono evidente che la sua morte non è stata casuale, ma un vero e proprio assassinio.


sabato 4 dicembre 2010

Ciancimino a colloquio con Berlusconi. Gli incontri milanesi confermati dalla vedova

L'ex sindaco mafioso di Palermo, Vito Ciancimino incontrò l'allora imprenditore Silvio Berlusconi in tre occasioni, a Milano, dopo il '72. A due dei colloqui, avvenuti in un ristorante di Milano, partecipò anche Epifania Scardino, moglie del politico corleonese. A confermarlo ai pm di Palermo Paolo Guido e Nino Di Matteo, durante un interrogatorio che è stato secretato, è stata la stessa vedova. La donna, sentita alla presenza dell'avvocato, ha anche ricordato che i due parlarono di affari.

E' la prima volta che Scardino rivela ai pm la sua presenza ai colloqui tra Berlusconi e il marito. Interrogata a luglio e settembre scorsi, infatti, aveva riferito di aver saputo dall'ex sindaco che i due si erano visti tre volte, ma non aveva fatto cenno alla sua partecipazione, di cui invece aveva parlato il figlio Massimo Ciancimino durante una trasmissione televisiva su La7.

L'incontro sarebbe avvenuto in un ristorante di via Diaz a Milano. La Procura sta indagando sui presunti investimenti illeciti del tesoro di Vito Ciancimino che secondo il figlio Massimo sarebbe in parte finito nel complesso edilizio Milano 2. Epifania Scardino viene sentita anche dal pm Sergio De Montis e dall'aggiunto Antonio Ingroia sul caso del giornalista Mauro De Mauro, scomparso a Palermo nel '70. La donna dovrebbe riferire sui rapporti di amicizia tra il marito e l'ex procuratore di Palermo Pietro Scaglione ucciso il 5 maggio del 1971.

mercoledì 1 dicembre 2010

Android Developers Lab review

Il 4 novemebre si è tenuto a Firenze il primo il primo Android Developers Lab italiano, organizzato grazie alla collaborazione tra il Firenze-GTUG ed il team di Androidiani! Un importante incontro per gli esperti del settore ma anche per i semplici appassionati. 

- 5 Googler. @Reto. @Roman, @Justin, @Dan e @Nick Android developers and advocates
- 160 partecipanti provenienti da tutte le parti d'Italia (da Lecce a Torino)
- la maggior parte dei blogger italiani su Android 

Dimentichiamo qualcosa?
Sì!
- tanto entusiasmo
- voglia di imparare
- voglia di collaborare

martedì 30 novembre 2010

Decima Cinema

Decima cinema - Acape
Dibattito - Cortometraggi

Rassegna: il confine tra il bene e il male

Già proiettati:
Venerdi 26 Novembre ore 19,00 Inaugurazione
- ore 21,00 La Promessa dell'assassino (David Cronenberg);
Domenica 28 Novembre ore 15,45 Freedom writers (Richard Lagravenese) (con approfondimento secondo il metodo sophia-artistico a cura di Alessandra Cappella e Monica Lucaferri);

In Programmazione:
Venerdi 3 Dicembre ore 21,00 L'odio (Mathieu Cassieu);
Venerdi 10 Dicembre ore 21,00 Crash (Paul Haggis);

Decima Cinema è un progetto curato dall'associazione Acape per la promozione di un cinema sociale finalizzato al confronto e alla crescita dei cittadini e delle cittadine, e a un confronto tra il regista e lo spettatore.
Ingresso riservato agli associati
Centro culturale Aurora - Pzza Boccherini 25
Info:
Massimo Ugolini 338-9582506
Alessandra Cappella 347-93373695
Roberto Asoli 335-7501140

domenica 28 novembre 2010

Il National Geographic conferma: gli esperimenti segreti della CIA esposero milioni di persone ad agenti chimici ed infettivi



Qui sotto la traduzione dell'articolo CIA secret experiments pubblicato sul sito del canale televisivo satellitare National Geographic, nonché il video del programma sul medesimo argomento.

L'ennesima prova che gli eserciti ed i servizi segreti (col complice appoggio dei governi) hanno da sempre contaminato con agenti chimici e biologici milioni di cittadini inermi ed ignari con la scusa dell'esperimento segreto realizzato a fin di bene (per approntare la difesa contro il nemico). 

sabato 27 novembre 2010

Così il meteo è un’arma

Giovedì 31 Maggio 2007

WEATHER WARFARE ORDIGNI METEOROLOGICI

Così il meteo è un'arma
Molti i progetti che vedono l'ambiente come alleato o anche come bersaglio
Disastri naturali.
La violenza di un uragano si abbatte sulla costa.

1958: Project Argus. 1962: Project Starfish. 1968: SPS, ovvero Solar Power Satellite Project. 1975: il razzo Saturn e il suo buco nella ionosfera. L'elenco potrebbe continuare sino ai nostri giorni in uno stillicidio di spaventosi disegni dell'uomo a caccia dell'ambiente come alleato o bersaglio, della meteorologia a guisa di arsenale, del clima quale ingrediente strategico di ogni futuro campo di battaglia.
Estate del 1961, il 21 agosto a voler esser precisi: la gente dell'isola Hispaniola nei Carabi vede una nuvola bianca espandersi all'infinito, formare cerchi concentrici e dissolversi inspiegabilmente. È il panico e molti pensano alla fine del mondo: è solo l'effetto del progetto "Storm-fury" mirato a contrastare gli uragani mediante l'immissione nell'aria di ioduro d'argento.
Una simile "inseminazione" in prossimità di un tornado ne modifica la traiettoria. Improvvisamente Paesi mai fino ad allora colpiti da micidiali tifoni diventano bersaglio abituale degli "hurricane": Panama, Nicaragua, Honduras, Costa Rica…

mercoledì 24 novembre 2010

“Vieni via con me” la prima puntata.

Daniele Silvestri Ph. © R.Schirer/ F.Corradini Ph. © R.Schirer/ F.Corradini Ph. © R.Schirer/ F.Corradini Ph. © R. Schirer/ F.Corradini Ph. © R. Schirer/ F.Corradini sul palco il monologo sulla macchina del fango Il monologo Ph. © R.Schirer/ F.Corradini la macchina del fango Saviano e le immagini di Falcone il monologo "la macchina del fango" Saviano e le immagini di Falcone Ph. © R.Schirer/ F.Corradini con l'immagine di Falcone Ph. © R. Schirer/ F.Corradini Ph. © R.Schirer/ F.Corradini Vendola Fazio e Saviano Vendola Fazio Saviano Fazio Saviano Ph. © R. Schirer/ F.Corradini Ph. © R.Schirer/ F.Corradini Ph. © R. Schirer/ F.Corradini Ph. © R.Schirer/ F.Corradini Ph. © R. Schirer/ F.Corradini Ph. © R. Schirer/ F.Corradini Ph. © R.Schirer/ F.Corradini Ph. © R.Schirer/ F.Corradini Ph. © R.Schirer/ F.Corradini Ph. © R.Schirer/ F.Corradini Ph. © R. Schirer/ F.Corradini La chiusura della trasmissione

Ph. © R. Schirer/ F.Corradini

Lunedì 8 novembre 2010, "Vieni via con me" esordisce con Daniele Silvestri, Angela Finocchiaro, Nichi Vendola, Roberto Benigni e il Maestro Claudio Abbado.

Le foto sono di R. Schirer e F. Corradini.